Progetto “Scuola INN” Per una scuola di qualità

Progetto “Scuola INN” Per una scuola di qualità

L’Associazione Education&Training in collaborazione con l’istituto comprensivo Erodoto di Corigliano Calabro e una rete di scuole del territorio hanno promesso nell’ambito delle attività del Piano di Miglioramento il Progetto “Scuola INN. Per una Scuola di qualità”.

Obiettivi strategici e operativi:

– Rivedere e integrare il curricolo verticale e attivare in modo sempre più sistematico e costruttivo i dipartimenti disciplinari;

– Programmare la formazione degli insegnanti con la finalità di sviluppare competenze operative e metodologiche atte alla formazione di quelle competenze di sistema individuate dalle indicazioni Nazionali;

– Inserire nella programmazione curricolare percorsi rivolti ad alunni con eccellenti disponibilità di apprendimento;

– Elaborazione di un piano di formazione atto a garantire l’omogeneità tra le classi e maggiore coordinamento tra gli insegnanti nella progettazione e nella verifica;

– Incentivare progetti mirati ad abbassare l’influenza del backgraund familiare prevedendo la collaborazione con enti locali e famiglie;

– Creare una quadro di sintesi di competenze trasversali e disciplinari che rispondano agli obiettivi generali che il sistema nazionale di valutazione ha promosso;

– Rapportare in modo costante la mera risultanza dello screening dati con gli altri dati che caratterizzano l’Istituto (caratteristiche sociali degli alunni, background familiare, rapporto con le insegnanti, metodologie didattiche, etc);

– Introdurre innovazioni metodologiche e didattiche atte a implementare gli assi portanti trasversali delle diverse discipline; scegliere quindi percorsi che vadano a formare competenze logico-cognitive e depurino i percorsi dal mero nozionismo.

Elementi di forza dell’idea guida:

La capacità di migliorare la qualità dell’offerta formativa attraverso l’implementazione di percorsi logico cognitivi volti ad una scuola che, non fornisce più istruzione-nozionismo contenutistico ma volta a produrre un apprendimento di qualità, “contestualizzando” le attività proposte e rendendole veri e propri progetti al servizio dell’alunno.

  1. Recupero /potenziamento e curricolo verticale
  2. Metodologie didattiche innovative

Codificare, documentare adeguatamente e diffondere le attività di recupero e potenziamento già in atto nell’istituto e condividerle fra le sezioni e le classi parallele i criteri, gli indicatori e le verifiche tramite azioni mirate per raggiungere un miglioramento generale dell’attività didattica tramite un confronto più collaborativo tra i docenti. La scelta di tale approccio è finalizzata al raggiungimento del successo formativo tramite percorsi condivisi e innovativi.

Il progetto mira ad integrare tradizione ed innovazione nei metodi e nei contenuti anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie per promuovere buone pratiche e stimolare comportamenti virtuosi.

Le innovazioni che si intendono produrre con questo progetto possono essere così presentate:

– realizzare un modello di valutazione dei risultati sul cambiamento prodotto sui partecipanti e sul territorio e dell’impatto delle attività realizzate;

– coinvolgere attivamente in un’ottica di risorsa individui in difficoltà, valorizzandone il protagonismo in attività integrate con i loro familiari ed i cittadini che abitano il territorio.

Infine, con estrema sintesi, i risultati attesi sono favorire la consapevolezza che il lavoro di rete può produrre un cambiamento positivo e rappresenta un’efficace modalità di intervento sociale e produrre un modello di buone pratiche esportabile in paesi della Calabria ed in altri contesti territoriali

La qualità e l’innovatività del progetto in termini di processi e di prodotti è rappresentata da: prodotti, organizzazione e gestione risorse, parternariati, rapporti con destinatari e referenti, monitoraggio, valutazione e loro diffusione;

La riproducibilità e la trasferibilità del progetto consiste nella capacità del progetto di essere riprodotto in presenza di problemi analoghi o simili a quelli che lo hanno originato. Esiste inoltre la capacità del progetto di essere utilizzato come modello per problemi e per contesti di ordine differente da quelli per i quali è stato realizzato. Il Progetto è sostenibile in quanto possiede, per come configurato, la capacità di “vivere” oltre la durata del finanziamento pubblico originario. Questo modello innovativo innesca un processo di cambiamento e di sviluppo locale che, sul medio e lungo periodo, può avere ricadute sul sistema di riferimento anche documentabili.

Proprio per questo sarà realizzata una piattaforma “Cloud Curriculum” che vuole essere uno strumento che facilita la progettualità condivisa tra docenti della stessa disciplina e tra scuole dello stesso network educativo e anche di cicli diversi,  la fruizione ordinata e integrata dei contenuti didattici digitali da parte degli studenti.

L’obiettivo è rendere intelligibile, condivisibile e trasparente il curriculum scolastico e le sue componenti. Attraverso questa piattaforma si potranno vedere, in modo sinottico, i valori educativi fondamentali della scuola, le competenze di riferimento, la loro applicazione nei diversi assi culturali e livelli o gradi di scuola, la progettazione annuale per ogni anno e ciclo scolastico e la strutturazione delle unità di apprendimento. In breve il Cloud Curriculum sarà condivisibile, collaborativo e profesionalizzante. Progettando, programmando e pianificando il curricolo su di un’unica piattaforma si cercheranno di raggiungere le seguenti finalità:

– condividere  tra insegnanti della stessa scuola o di gruppi di scuole;

– rendere accessibili i contenuti didattici digitali a insegnanti e studenti;

– monitorare, aggiornare ed e adattare l’andamento della programmazione disciplinare in tempo reale;

– permettere la supervisione del curriculum da parte dei coordinatori didattici.

Grazie alla piattaforma che sarà appositamente costruita in sinergia tra le scuole e i partner pubblici e privati, sarà possibile costruire un sistema integrato per la progettazione di curriculum ed attività didattiche in modalità collaborativa e condivisa attraverso il supporto delle nuove tecnologie dei big data e degli open data. Sarà possibile:

-rendere intelligibile, condivisibile e trasparente il curriculum scolastico e le sue componenti,

-rendere possibile la supervisione (sincronica e diacronica), il monitoraggio, la riequilibratura della progettazione da parte dei docenti, dei coordinatori, del dirigente,

-rendere possibile la fruizione ordinata dei contenuti didattici, della programmazione, delle valutazioni ed autovalutazioni (con e-portfolio) da parte dello studente, delle famiglie,

-costruire la memoria della scuola: archivi di progettazioni, Unità di apprendimento, risorse, prodotti (dei docenti e delle classi), griglie (di valutazione, autovalutazioni, di rubriche).

Il Progetto si basa sui seguenti strumenti tecnologici e digitali:

Cloud Curriculum vuole essere uno strumento che facilita la progettualità condivisa tra docenti della stessa disciplina e tra scuole dello stesso network educativo e anche di cicli diversi,  la fruizione ordinata e integrata dei contenuti didattici digitali da parte degli studenti.

L’obiettivo è rendere intelligibile, condivisibile e trasparente il curriculum scolastico e le sue componenti. Attraverso questa piattaforma si potranno vedere, in modo sinottico, i valori educativi fondamentali della scuola, le competenze di riferimento, la loro applicazione nei diversi assi culturali e livelli o gradi di scuola, la progettazione annuale per ogni anno e ciclo scolastico e la strutturazione delle unità di apprendimento. In breve il Cloud Curriculum sarà condivisibile, collaborativo e professionalizzante. Progettando, programmando e pianificando il curricolo su di un’unica piattaforma si cercheranno di raggiungere le seguenti finalità:

– condividere  tra insegnanti della stessa scuola o di gruppi di scuole;

– rendere accessibili i contenuti didattici digitali a insegnanti e studenti;

– monitorare, aggiornare ed e adattare l’andamento della programmazione disciplinare in tempo reale;

– permettere la supervisione del curriculum da parte dei coordinatori didattici.

Attraverso AppSchool (app scaricabile da Play store, – App Store etc etc) si potranno vedere, in modo sinottico, i valori educativi fondamentali della scuola, le competenze di riferimento, la loro applicazione nei diversi assi culturali e livelli o gradi di scuola, la progettazione annuale per ogni anno e ciclo scolastico e la strutturazione delle unità di apprendimento.

Creazione della piattaforma ValutAZIONE che è un sistema per la valutazione autentica nella didattica per competenze attraverso un’APP dedicata.

Il programma sarà realizzato per aiutare il docente alla preparazione delle prove di valutazione.

I quesiti delle prove saranno realizzati e modificati tramite un apposito editor. Per ogni domanda sarà possibile stabilire se questa è a tempo (e il numero di secondi entro il quale deve essere data la risposta), eventuali suggerimenti, spiegazioni, le risposte (ed il loro valore vero o falso), l’eventuale punteggio associato.

Ai quesiti sarà possibile associare immagini, videolezioni, tutorial.

Il programma sarà on line e non necessiterà di alcuna istallazione. Ovviamente sarà  ottimizzato per consentire l’utilizzo di apparecchi mobile smartphone, tablet, etc

Gli strumenti su indicati Cloud Curriculum, APPschool e ValutAZIONE sono tutti online, openfree, interattivi ed ottimizzati per consentire l’utilizzo di apparecchi mobile smartphone, tablet, etc.

Questo renderà il sistema prodotto intelligibile, condivisibile e trasparente e garantirà la massima condivisione, collaborazione e implementazione.

Gli strumenti sono:

– il sito della scuola (creando un apposito spazio riservato ai docenti)

– un servizio cloud

– una piattaforma di e-learning (moodle, fidenia, edmodo per interagire con i docenti della scuola)

– un sistema per la valutazione autentica

Le metodologie digitali innovative spingono a: cooperare, comunicare, collaborare e costruire in rete.

Lasciaci il tuo commento
Competenze

Postato il

settembre 19, 2017