Migliori pratiche, esperienze e indicazioni per “alternare” momenti di formazione in aula a quelli in azienda (o presso un’altra struttura ospitante). L’Indire è impegnato da anni su questo tema, divenuto di grande attualità nel panorama scolastico e culturale italiano, sia supportando il Miur nella realizzazione di una piattaforma online, sia guidando numerosi progetti di ricerca che sostengono l’alternanza, soprattutto nel caso di modelli particolarmente innovativi realizzati sul territorio nazionale

Alcune buone pratiche di alternanza individuate dal nostro Istituto saranno oggetto di due diversi incontri inseriti nel programma scientifico di Fiera Didacta (Firenze, Fortezza Da Basso, 27-29 settembre).

Il primo appuntamento, “Metodologie didattiche nell’alternanza scuola-lavoro” (28/09, orario 14,00 – 16,00), si concentrerà sui modelli work-based più innovativi, che sono stati in grado di generare un reale cambiamento nella didattica e di apportare “contaminazioni virtuose” fra il mondo dell’istruzione e della scuola. Modelli che hanno implicato, com’è ovvio, una nuova sfida per insegnanti e dirigenti, chiamandoli a confrontarsi con la complessa dinamica delle imprese, dei servizi e del terzo settore.

Il secondo incontro, “L’alternanza scuola-lavoro: tra orientamento e sviluppo delle competenze nell’istruzione tecnica, professionale e liceale” (29/08, orario 16,15 – 18,15), illustrerà nuove opportunità didattiche e organizzative rese oggi disponibili dalle più attuali esperienze legate al sistema produttivo e dei servizi. Financial Literacy, Monetica e Design Thinking sono infatti metodologie che, per la scuola, possono rappresentare esempi cui attingere per intercettare l’innovazione e rinnovare l’architettura di saperi e competenze.

Nel video che segue, il ricercatore Indire Carlo Mariani presenta i due appuntamenti di Fiera Didacta.

Guarda il video

Lasciaci il tuo commento
CONDIVIDI